Foto GP.jpg

Biografia

Gian Paolo Lopresti si è diplomato in Chitarra, sotto la guida del M° Maurizio Colonna, e, con il massimo dei voti e la Lode, in Didattica della Musica. Nel 2009 ha conseguito, con il massimo dei voti, il Diploma di Secondo Livello per la Formazione Docenti di Strumento Musicale. 

Ha frequentato corsi di perfezionamento, tra gli altri, con Alirio Diaz e Leo Brouwer ed è stato premiato in concorsi nazionali e internazionali. 

Attualmente è docente di Strumento a Torino presso l’IC CORSO VERCELLI (sezione musicale della Secondaria di 1° Grado), presso il Laboratorio del Suono (Sermig) e presso i Corsi di Formazione Musicale della Fondazione Teatro Regio. In qualità di docente di Chitarra, ha inoltre collaborato con numerose istituzioni pubbliche e private: Comune di Torino, Comune di Robassomero, Comune di None, Istituto Civico Musicale di Rivoli, Scuola Civica Musicale “Pietro Canonica” di Moncalieri, Istituto Diocesano di Musica e Liturgia ecc.

Dal 2019 collabora con l’Associazione Estemporanea come docente di chitarra nelle Masterclass tenute a Frabosa Soprana.

Dal 2006 collabora con la Fondazione Tancredi di Barolo - Museo della Scuola e del Libro per l’infanzia per la progettazione e la realizzazione di un laboratorio didattico musicale, “Giocosuonoimparo”, sviluppato in collaborazione con la sezione didattica del Teatro Regio di Torino. In particolare, Lopresti, ha realizzato una rielaborazione del testo di didattica creativa francese della metà Ottocento, L’histoire de Martin Landor, intorno al quale ha costruito un percorso di immagini, musiche appositamente composte e concetti base di educazione alla musica. Su questa base gestisce incontri con classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado,  interpretando con canto e accompagnamento chitarristico il laboratorio didattico.

Negli anni 2014 e 2015, ha condotto il laboratorio “Musica Insieme”, un percorso introduttivo alla pratica musicale, presso la Direzione Didattica  “Albert Sabin” di Torino.

Come formatore, ha tenuto nel 2011/12, per la Rete Musica (scuola capofila Direzione Didattica Ilaria Alpi di Torino) e negli anni 2018 e 2021, per la Scuola Civica Musicale “Vincenzo Corino” di Nichelino, il “Corso di formazione insegnanti della scuola primaria per un curricolo verticale di Musica”.

Dal 1997 al 2002, con Alessandro Molinaro, ha realizzato in scuole primarie e secondarie di primo grado di Torino e provincia, nell’ambito delle proposte del Comune di Torino, la lezione concerto “Dai Beatles a Mozart con la macchina del tempo”, corso sulle epoche e gli stili musicali.

Ha inciso vari album, tra i quali uno che vede la partecipazione di Lucio Dalla al clarinetto. 

Unitamente al flautista Alessandro Molinaro, nel 2003, ha pubblicato il CD “Musiques enchantées” per le edizioni Niccolò, su compositori francesi tra ‘800 e ‘900. 

Con il chitarrista Massimo Riva, ha pubblicato il CD “Volver”, un viaggio, sulle corde di due chitarre classiche, nell’affascinante mondo del Tango argentino, presentato in importanti rassegne chitarristiche internazionali, tra cui “Tastar de Corda” e “Corde Pizzicate”.

Ha pubblicato opere per chitarra sola e per chitarra con altri strumenti per le Edizioni Sinfonica e per le Edizioni VigorMusic.

Con il flautista Alessandro Molinaro cura la collana “Tribute to Latin America” per le Edizioni VigorMusic. 

La sua attività concertistica lo ha portato a collaborare, come solista, in formazioni da camera o in orchestra, con importanti istituzioni musicali (Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino, Unione Musicale, Accademia Calatina, Festival di Bordighera, A.GI.MUS. ecc.), ad esibirsi in prestigiose sale quali l’Auditorium della Rai di Torino e l’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, e a partecipare a rassegne musicali internazionali come MITO Settembre Musica e Tastar de Corda.

Ha fatto parte del quintetto “The Classics for Jazz”, con il quale ha tenuto numerosi concerti, composto da musicisti di rigorosa estrazione classica, che affronta un repertorio tecnicamente impegnativo, particolarmente accattivante e di facile ascolto accomunando compositori di differenti collocazioni stilistiche (Bach, Piazzolla, Gershwin, Zappa, Milhaud, Katchaturiam, Satie ecc.). Con questa formazione ha, inoltre, tenuto, nel 2002, molteplici lezioni concerto “Dal Classico al Jazz” in collaborazione con la Regione Piemonte.

Con l'Orchestra dell'Arsenale della Pace (Sermig) si è esibito nella Sala Paolo VI, in Vaticano, alla presenza di Papa Giovanni Paolo II e, sotto la direzione di Salvatore Accardo, all'Auditorium del Sermig di Torino. 

Ha composto, con B.Finello, le musiche di scena de “La Mandragola” di N. Machiavelli (Laboratorio Teatrale di Cambiano) e quelle per lo spettacolo “U.G.A.” del Centro Teatrale Camuno.

Come arrangiatore ha elaborato diversi pezzi per l’Orchestra provinciale delle Scuole ad Indirizzo Musicale della Provincia di Torino OMT-Mirè e per l’Orchestra Giovanile dell’Arsenale della Pace.

Nel 1996 è stato direttore artistico della rassegna musicale “La musica in salotto” per la Circoscrizione 5 del Comune di Torino.

Dirige da circa 15 anni l’ensemble “Chitarre della Pace”, una delle espressioni del Laboratorio del Suono del Sermig di Torino, che propone, per le scuole, un viaggio attraverso generi, epoche e stili musicali, spesso vittime di pregiudizi e luoghi comuni. Una sorta di lezione-concerto per sollecitare la curiosità nei confronti di differenti universi sonori, per contribuire allo sviluppo di una capacità critica che prescinda da muri e steccati, troppo spesso eretti tra i diversi generi, affinché anche i muri eretti tra popoli, culture, condizioni sociali differenti, finalmente, crollino. Con questa formazione ha partecipato all’evento “La Terra Trema”, organizzato dal Sermig, presso l’Auditorium della RAI di Torino.